Come scegliere il giusto ombretto

scritto da:



Ombretti, ombretti, ombretti! Quale donna non li ama? Chiari o scuri, opachi o brillanti, ammettiamo la verità, quando ci troviamo di fronte ad un espositore di make up non possiamo fare a meno di andare a “pucciare” il dito nei tester degli ombretti per swatcharli tutti! Ebbene con questo articolo voglio parlarvi dei vari tipi di ombretto che possiamo trovare in commercio e del loro miglior utilizzo!

texture polveri ombretti

Texture: ovvero la composizione dell’ombretto, può essere in polvere, in crema o liquido. Ma che differenza c’è tra questi ombretti e come vanno utilizzati?

I più famosi sono i classici ombretti in polvere che possiamo trovare pressati in una cialda oppure liberi dentro una piccola jar. Gli ombretti in polvere possono essere più o meno scriventi, in base alla concentrazione di pigmento al loro interno ma, in linea di massima, danno il loro meglio se applicati su una superficie cremosa (primer occhi o ombretto in crema) che li farà aderire bene alla palpebra, oppure se stesi con un pennello inumidito.

Veniamo invece agli ombretti in crema che possiamo trovare in formato stick, matitone o in jar. Gli ombretti in crema hanno il pregio di essere molto pigmentati ed avere colori brillanti e riflettenti, inoltre sono molto facili da sfumare, anche con i polpastrelli. Il loro principale difetto invece è quello di tendere ad accumularsi nelle pieghe della palpebra se non vengono tamponati. È quindi molto importante fissarli bene applicandoci sopra un ombretto in polvere dello stesso colore o un velo di cipria trasparente.

In ultimo i meno diffusi ombretti liquidi che troviamo solitamente in piccoli tubetti in plastica. Sono un mix tra un ombretto in polvere e uno in crema in quanto hanno una consistenza cremosa ma, una volta applicati, asciugano diventando quasi polveri. Hanno il pregio di avere colorazioni molto intense e brillanti ma vanno sfumati velocemente con un pennello a setole morbide prima che asciughino.

Finish: ovvero l‘effetto che l’ombretto avrà sulla palpebra, può essere opaco, brillante o satinato. Ma qual è la differenza fra i vari finish e quale scegliere?

Gli ombretti opachi o mat sono ombretti che non presentano al loro interno brillantini o particelle che riflettono la luce. Sono ombretti molto versatili, adatti a qualsiasi situazione, sono perfetti con la luce diurna perché risultano più discreti degli ombretti brillanti. Sono particolarmente indicati per occasioni formali come esami universitari o colloqui di lavoro o comunque per tutte quelle occasioni in cui si vuole apparire sobrie ed eleganti. Stanno bene su qualsiasi occhio, specialmente sugli occhi che presentano qualche piccola rughetta, perché il finish mat non andrà ad evidenziarle.

Gli ombretti brillanti o shimmer invece sono ombretti molto luminosi e riflettenti. Sono molto belli con le luci artificiali, quindi particolarmente adatti ad occasioni notturne come cene, feste, serate in discoteca. Sono più facili da sfumare rispetto agli ombretti mat perché, riflettendo la luce, creano uno stacco di colore meno netto rispetto agli ombretti completamente opachi. Attenzione a non eccedere con gli ombretti shimmer se l’occhio presenta qualche segno d’espressione.

Una via di mezzo tra ombretti opachi e brillanti sono gli ombretti satinati. Sono ombretti che riflettono la luce in quantità minima, danno appena un po’ di luminosità alla palpebra ma senza essere troppo vistosi. Sono adatti a tutte le donne e a tutte le situazioni, diurne o notturne, perché rappresentano un perfetto compromesso tra l’eleganza degli ombretti mat e la luminosità di quelli shimmer.

Spero che questo post vi sarà utile per scegliere gli ombretti più adatti a voi e vi ricordo che se avete dubbi o richieste potete lasciarmi un commento nel box qui sotto o passare a trovarmi sulla pagina Facebook di Makeupidee!










9 Commenti su Come scegliere il giusto ombretto

  1. Francesca
    22 novembre 2012 at 19:03 (5 anni ago)

    Anche io adoro i colori mat, ma nonostante ci sia scritto sopra mat, una volta che li applico comunque qualche iridescenza la danno. Vedi Pupa Extreme Mat.
    In giro non riesco a trovare palette o ombretti singoli di discreta quantità che siano opachi come la cipria (credo che sia quello il senso del mat).
    Risultato che ho la casa piena di ombretti perlati più o meno ma quello che mi serve veramente, non ce l’ho.
    Inoltre vorrei chiederti come si fà a dare profondità e rilievo all’occhio oltre che con i chiaroscuri?
    Ho visto un tutorial dove si delineava con una matita la zona da ingrandire (la palpebra mobile era truccata con un’ombretto mono colore) e poi la sfumava.
    Sembrava un’altro occhio, più grande e affascinante..
    Grazie

    Rispondi
    • Daniela
      23 novembre 2012 at 11:23 (5 anni ago)

      Ciao Francesca! per rendere ancora più mat gli ombretti mat hai mai pensato di spolverarci sopra un velo di cipria trasparente? il colore non si altera e l’effetto è ancora più vellutato! per quanto riguarda la profondità invece penso che applicare una matita e poi sfumarla è comunque un chiaroscuro! ma magari sono io che non ho capito bene, se trovi questo tutorial linkamelo così gli do un’occhiata! 🙂

      Rispondi
  2. Sweet
    21 dicembre 2012 at 16:04 (5 anni ago)

    Una domanda: Da LIMONI si possono trovare gli ombretti in crema? O mi consigli qualche altra profumeria?

    Rispondi
    • Daniela
      21 dicembre 2012 at 17:15 (5 anni ago)

      sì sì da Limoni li trovi!

      Rispondi
  3. Sweet
    21 dicembre 2012 at 17:20 (5 anni ago)

    Ok grazie! E buone feste e buon anno! 🙂

    Rispondi
  4. Avril
    7 aprile 2013 at 23:14 (5 anni ago)

    Io uso sempre quelli in polvere..

    Rispondi
  5. jessica
    7 aprile 2013 at 23:16 (5 anni ago)

    Comunque bravaaaa!!! Tutti post fantastici!!!:)

    Rispondi
  6. Rosy
    25 aprile 2013 at 18:12 (5 anni ago)

    Ma… se io stendo un ombretto opaco, e poi metto i glitter, le rughette dell’occhio verranno evidenziate o no?

    Rispondi
    • Daniela
      26 aprile 2013 at 15:21 (5 anni ago)

      Sì perchè il risultato sarà di un ombretto brillante e non opaco!

      Rispondi

Lascia un commento